Come affrontare le cattive notizie?

Come affrontare le cattive notizie?

Ognuno di noi incontra periodicamente cattive notizie. A volte sono così brutte che non si riesce a credere se siano vere o un brutto sogno. Nessuno è immune alle cattive notizie, ma si può imparare ad affrontarne le conseguenze.

Così la cattiva notizia suona al telefono, arriva per e-mail, o addirittura bussa alla porta. La reazione di ognuno è diversa, ma se non hai imparato lo zen, è probabile che sia il panico. Seguite i consigli e troverete una soluzione. Almeno non peggiorerà.

1. Allontanati dalla tastiera!

La prima reazione allo stress è quella di condividere con gli altri per non dover affrontare la crisi da soli.

In ogni caso, Internet non è il posto migliore per catturare la vostra reazione isterica ai problemi. Penserete che le uniche parole giuste, scelte al culmine dello stress, siano importanti, ma in realtà, postandole su Twitter o Facebook potete fare un casino e poi pentirvene molto.

2. Non decidere nulla

Ci sono momenti in cui i problemi richiedono una risposta immediata – in quel caso volenti o nolenti bisogna muoversi. Ma se questo non è il vostro caso, rimandate la decisione di almeno un giorno, o meglio ancora, dormite.

In qualsiasi situazione poco chiara e senza speranza, è meglio non prendere decisioni affrettate. Pensaci bene e dormi meglio. Mentre dormi, il tuo cervello elaborerà le informazioni e troverà una soluzione emotivamente accettabile per te. In ogni caso, le decisioni prese in uno stato di afflizione sono raramente quelle giuste.

3. Sputa fuori i tuoi sentimenti

A volte la migliore via d’uscita è semplicemente urlare. Chiuditi in una stanza insonorizzata, chiedi ai tuoi cari di ignorarti, o corri fuori nel campo e butta fuori tutto ciò che ti infuria dentro. Questo non è il momento di costringersi ad essere positivi se si ha una tempesta di emozioni che infuria dentro di sé. Hai bisogno di liberartene, e solo allora motivarti a “tutto andrà bene”.

Puoi scoppiare in lacrime o urlare. L’importante è non ferire se stessi o gli altri. Dopo questo sfogo, puoi iniziare a risolvere i problemi con una testa e una mente chiare.

4. Prenditi del tempo per una rivalutazione

Se le cattive notizie ti fanno perdere l’equilibrio, è il momento di pensare se ti stai muovendo nella giusta direzione. Forse i tuoi obiettivi non sono davvero così importanti e il percorso che hai intrapreso è stato un errore.

Se sei sorpreso di scoprire che il tuo obiettivo non vale la frustrazione, ti calmerai più velocemente. Se sei ancora convinto che il gioco vale la pena di essere giocato, questa rivalutazione rafforzerà la tua determinazione a continuare e a non mollare.

5. Rallentare

Le cattive notizie ci ricordano che non sappiamo come andranno le cose in un dato momento, e potrebbero farlo. Allora ci sentiamo come se i problemi fossero fuori controllo e fossero diventati troppo grandi da gestire.

Se sentite questo peso che vi spinge gradualmente a terra, rallentate o fate un passo indietro. Cominciate da come è successo tutto e gradualmente passate al passo giusto. Pensa solo a ciò che deve essere fatto prima, a ciò che sarebbe la cosa giusta da fare in questo momento.

Hai preso una decisione? Allora continua, aumentando il ritmo passo dopo passo. Alla fine, troverete la via d’uscita da una situazione senza speranza.


No more posts
No more posts