Come dovrebbe essere incanalata l’energia per far sì che qualsiasi impresa abbia successo?

Come dovrebbe essere incanalata l’energia per far sì che qualsiasi impresa abbia successo?

In un mondo dove ogni impulso di energia umana è moltiplicato, è molto facile svilupparsi. Qui è possibile quasi tutto ciò che corrisponde alle Leggi fondamentali dell’Universo. Tuttavia, non bisogna assolutamente rilassarsi e sperare che qualsiasi risultato venga fuori in qualche modo da solo. Perché ci sono alcune peculiarità, che possono portare a vari effetti collaterali.

La prima cosa che ogni persona che ha deciso di iniziare qualche business, di implementare qualche idea dovrebbe realizzare è il fatto che è necessario sentirsi come un “padrone della situazione”.

La sensazione di mendicante, lo stato di dubbio, accompagnato dal desiderio di provare, di rischiare, l’abitudine di giustificare tutte le proprie azioni, anche a se stessi, tutti questi fenomeni sono destinati a portare a difficoltà, se non alla delusione. Soprattutto se il nuovo impegno nasce dal desiderio di liberarsi di qualcosa di vecchio. In questo caso, la realizzazione delle intenzioni sarà solo l’inizio di nuovi problemi.

La seconda regola importante per canalizzare l’energia è capire che tutto nell’Universo può essere moltiplicato. E bisogna pensare e sentire coscientemente solo ciò che può portare beneficio.

L’uomo moderno ha molto spesso l’abitudine di trovare delle scuse. Ciò è dovuto ad una percezione non sufficientemente viva di se stesso come pieno proprietario della propria vita. Per esempio, quando gli si chiede: “Cosa berrò ora, tè o caffè?” segue una spiegazione: “Certo che il tè e il caffè fanno male, oppure so che il tè è più sano, ma ho così tanto sonno che ho bisogno di bere il caffè”. Allora questa è molto spesso una manifestazione dell’abitudine di trovare scuse. Ma se, nell’esempio descritto, è solo un inutile spreco di energia, allora quando si tratta di nuove imprese, diventa una seria distorsione dello spazio.

Per esempio, si concepisce un trasferimento in una nuova città. Quando si crea l’impulso energetico di trasferirsi, si dovrebbe aprire a nuove opportunità, ad un nuovo ciclo di sviluppo in assoluta fiducia. Ma il più delle volte si sente dire qualcosa del genere: “Visto che qui non riesco a fare bene, forse lì sarà meglio. E non abbiamo questo o quello nella nostra città, ma c’è, o è più comodo prenderlo lì. È difficile per me cambiare qualcosa qui, forse sarà più facile in un posto nuovo”. E tutto ciò di cui parla quella persona andrà anche all’implementazione.

Funziona tutto alla grande. Basta tenere a mente: non sono le parole che si moltiplicano, è l’energia.

E in quest’ultimo caso è l’energia dell’insoddisfazione, del dubbio, del riconoscimento della propria debolezza qui. E nel nuovo posto ce ne sarà ancora di più.

Dopo il trasloco, molto spesso una persona deve affrontare le conseguenze di tutte le distorsioni che si è “inventata” con queste spiegazioni. E per farlo deve mobilitare tutte le sue risorse. Il desiderio di provare a se stessi che avevano ragione o la paura di mostrare debolezza di fronte ad altre persone aiutano molti. Questo dà una motivazione supplementare, ci permette di “raccogliere le nostre forze”. Ma questo non sarebbe necessario se un’impresa così importante come il trasloco fosse consapevolmente riempita solo da quelle energie che contribuiscono al successo.

Ogni cosa nuova deve essere solo un movimento in avanti, una volontà di espandersi in nuove possibilità. Cioè, è un’energia che va avanti con fiducia. Se è un tentativo solo di “scappare” da qualcosa, dai problemi, dalla povertà, dalla solitudine, dalla paura, il risultato sarà sempre sbagliato. Anche se una persona è molto forte e sempre in grado di raggiungere la meta, quando raggiunge il risultato, sarà delusa.

Per un successo garantito, è importante sentirsi sempre un vero padrone della situazione. E in questo stato, affermate con fermezza e chiarezza le vostre vere intenzioni, assolutamente libere da qualsiasi desiderio di spiegare perché è necessario, o di giustificare perché è necessario. Solo un movimento olistico e appagante in avanti.

È molto importante avere il giusto approccio alla pianificazione. Pensare attraverso i passi, analizzare la situazione dovrebbe essere assolutamente libero da valutazioni e giudizi. Solo un’elaborazione secca delle informazioni.

Ed è molto importante accumulare correttamente l’energia. Non importa quanto potente possa essere una persona, l’impulso energetico può essere realizzato solo se ha una certa integrità.

Parlare a vuoto, il desiderio di condividere le proprie idee porta alla perdita di energia: scorre via come da un “buco nel secchio”. Solo i risultati possono essere condivisi e parlati, i piani dovrebbero essere condivisi solo con quelle persone che sono in qualche modo coinvolte nel processo di realizzazione. O con quelle persone che possono essere così sinceramente felici dell’idea che la loro gioia aggiungerà energia allo slancio energetico dell’impresa. In tutti gli altri casi, le chiacchiere eccessive possono causare un risultato negativo. E non si tratta di alcuna influenza negativa, ma di un semplice “scarico” di energia.

Allo stesso modo, perché la vostra intenzione si realizzi, è importante che sia il vostro vero desiderio, solo il vostro desiderio, non le credenze di qualcun altro che avete accettato come vostre.

Per esempio, tutti vogliono diventare ricchi o guadagnare un milione di dollari. Ma se una persona non ha la volontà di “espandersi di un milione”, che è ciò che accade con il vero desiderio, allora tale intenzione non si realizzerà mai. Ma quando il desiderio è proprio, reale, sincero, allora lo spazio si aprirà nella capacità appropriata, e le idee e le opportunità necessarie appariranno come da sole.

Tutto è possibile in questo mondo. L’importante è sapere esattamente come agire. Auguro a tutti voi un cammino facile e armonioso per raggiungere nuovi livelli di successo.


No more posts
No more posts