Stato di bruciore. 10 abitudini personali che aiuteranno ad uscirne

Stato di bruciore. 10 abitudini personali che aiuteranno ad uscirne

Il bruciato è una condizione simile alla stanchezza estrema: diventa difficile alzarsi la mattina, non si vuole comunicare con nessuno, si perde il senso di qualsiasi attività, e il sonno e persino le lunghe vacanze non aiutano affatto. Questa condizione si verifica quando le responsabilità e i doveri di una persona superano di gran lunga le sue capacità e risorse.

Ultimamente si è detto e scritto molto sul bruciore. Sembrerebbe, però, che la pandemia e il conseguente lavoro a distanza avrebbero dovuto ridurre i rischi di bruciato (dato che non si devono più spendere energie per raggiungere l’ufficio e comunicare con i colleghi, il che non è sempre positivo). Ma si è rivelato il contrario: la gente lavora altrettanto duramente e spesso anche più di prima, e alla solita stanchezza si sono aggiunti ansia, incertezza sul futuro e paura di perdere il lavoro.

Come evitare il bruciore?

Il problema del bruciore è più spesso affrontato da imprenditori e persone in posizioni manageriali. Pertanto, una soluzione semplice (cambiare attività, andare in vacanza o evitare problemi nel lavoro) in questo caso non è adatta.

Quindi cosa fare? Come superare il bruciato? Ci sono 10 trucchi efficaci di cui vi parleremo di seguito:

1. Assistente personale. Non hai idea di quanto sia importante! Innanzitutto, se hai un assistente, gli deleghi un sacco di routine. Ma ancora più importante è il secondo: l’assistente è la tua “barriera intelligente”: delegando un mucchio di compiti organizzativi all’assistente (per programmare riunioni, ottenere informazioni, risolvere problemi logistici con viaggi o chiamate di corrieri), riduci criticamente il livello di stress – non sei più costantemente distratto dalle cose importanti.

2. 10.000 passi all’aperto (esattamente all’aperto, non in un centro fitness o d’ufficio!!!). Dovete farlo ogni giorno, indipendentemente dal tempo. Camminare è molto buono per alleviare lo stress, allevia il cervello e ti dà la possibilità di pensare a ciò che è importante. Perché è importante che io cammini fuori? Sì, perché nella sala fitness c’è una “fiera della vanità” – tutti si guardano l’un l’altro, e ci si distrae guardando e confrontandosi con gli altri. Per strada sei solo. E il tuo viso diventa più fresco quando cammini fuori. 🙂

3. Un’ora di silenzio e solitudine (io la combino con 10 mila passi giornalieri). Ti permette di calmarti, concentrarti, pensare alle cose importanti.

4. Un sonno prolungato. Non importa quanto sei occupato, dovresti cercare di dormire almeno 7-8 ore al giorno. Sì, forse dovrete sacrificare altre cose (per esempio la comunicazione con la famiglia), ma in uno stato nervoso siete un cattivo conversatore, madre o padre. Quindi è meglio dormire abbastanza, e risolvere i tuoi compiti personali in un altro momento.

5. Iniziare la mattina con un sorriso. Sì, non è facile in questo stato, ma dovresti imparare a regolarti in modo ottimista. Solo in questo modo si può evitare il bruciato della routine e la malinconia della vita quotidiana. Personalmente, faccio così: il mio primo pensiero al mattino è “Cosa c’è di bello nella mia vita che succederà oggi?”. Non deve per forza riguardare il denaro, il successo, la realizzazione. Può essere un incontro interessante, un libro, un contratto, una conversazione, un acquisto. Qualsiasi cosa, ma assicuratevi di trovare una piccola gioia per il giorno a venire che vi permetterà di alzarvi con un sorriso. La giornata risulterà migliore (testato!).

6. Prendi un animale domestico. Sono grandi alleviatori di stress. Può essere un cane, un gatto o un coniglio (qualunque cosa). L’importante è che vi sentiate a vostro agio e che questo animale vi capisca e vi tranquillizzi. Personalmente, amo il mio labrador Ritchie, mi sostiene sempre quando mi sento male.

7. Non fissare l’asticella troppo in alto e sii onesto con te stesso. Le richieste eccessive ti porteranno alla condizione di “odio verso se stessi” e la mancanza di onestà ti porterà all’autocommiserazione e all’indulgenza. Queste sono tutte strategie senza uscita che porteranno ad un maggiore bruciato. È meglio essere onesti sulle proprie capacità: “Questo posso farlo, perché dove sono bravo, e questo lo delego. Qui ho fatto un errore, ma lo sistemerò, perché so come fare”.

8. Meditazione. È un ottimo modo per ridurre lo stress e la tensione nel corpo. Personalmente, quando sento che lo stress è al limite e non riesco ad affrontarlo, inizio sempre a fare due volte al giorno cicli di meditazione (ho installato un’app sul mio telefono): uno per la respirazione e il rilassamento, il secondo prima di andare a dormire.

9. Leggere libri. Questi dovrebbero essere libri di narrativa, dato che tutti gli altri libri non ti scaricano il cervello. Attualmente sto leggendo un libro ogni 2 settimane. Mi permette di distogliere la mente dalla mia routine operativa e guardare gli affari e tutta la vita da un’altra angolazione.

10. Nutrizione corretta. Guardo cosa mangio e cerco di limitare l’assunzione di dolci, fast food e alcol. Questo mi permette di mantenere il mio corpo tonico e di sopportare più facilmente lo stress. Prendere un complesso di varie vitamine ogni giorno mi aiuta anche ad evitare il bruciore.

Questi sono tutti e 10 i trucchi che mi permettono di non preoccuparmi del bruciato. Quanto sono efficaci? Beh, lavoro in “orario infernale” da 2 anni (14 ore di lavoro per 6 giorni alla settimana) e mi sento abbastanza felice.


No more posts
No more posts