Un fiore dal nome molto osceno

Un fiore dal nome molto osceno

Ci sono diverse piante in natura che hanno nomi osceni. Oggi voglio parlarvi di un fiore il cui nome è così osceno che ci sono state diverse dispute nei circoli scientifici su di esso, chiedendo che venga rinominato.

Infatti, questo fiore si chiama Clitoria (dal latino “clitoris”), e questo nome lo ottenne nel 1753 (nel periodo del medioevo quando quasi tutti erano devoti)!

Come è successo?

Fu questo nome, Clitoria, ad un gruppo di fiori, che conta circa 70 specie, che fu dato dal famoso classificatore svedese Carl Linnaeus. Dopo aver esaminato il fiore, un parente del fagiolo, trovò in esso la somiglianza di una barca. La forma di questa aggiunta è molto simile ad un organo femminile così intimo. E lo scienziato, senza pensarci a lungo e diede alla pianta un nome che letteralmente significa “clitoride”.

L’anatomia umana nel XVIII secolo, quando visse Carl Linneo, era già abbastanza avanzata, e tutte le parti e gli organi umani avevano già nomi latini ben stabiliti. E Linneo stesso era un uomo con un senso dell’umorismo sviluppato. Gli si attribuiscono anche altri organismi con nomi piuttosto frivoli. Per esempio, sappiamo che uno dei funghi che Linneo chiamò Phallus impudicus (che significa fallo immodesto). In effetti, cosa c’è da essere modesti, sembra…

Naturalmente, molti uomini casti non potevano tollerare tale oscenità e chiesero ripetutamente un cambio di nome.

La battaglia per il nome di questo fiore è stata combattuta per tutta la prima metà del XIX secolo. Così nel 1807 uno dei primi a rinominare la pianta fu il botanico inglese James Edward Smith. Praticamente pretese che venisse cambiato. Ma il fiore aveva dei sostenitori e difendevano il nome. Erano dei tipi divertenti, e lo era anche il signor Linneo! L’ultimo tentativo, anch’esso fallito, di rinominarlo fu nel 1840. Così Clitoria rimase “clitoris”.

La Clitoria in sé non è colpevole di nulla nel suo nome. È un bel fiore dal carattere tropicale che cresce fino a 2 metri in estate e fiorisce dall’inizio di luglio a settembre. Durante la stagione riesce a formare fagioli con semi maturi. È vero, in inverno, anche mite, si congela e deve essere seminato di nuovo in primavera.

Un fiore dal nome molto osceno

I colori di base della corolla sono blu e rosa, ma gli allevatori hanno già introdotto varietà con corolla bianca e rosa. La Clitoria ha anche sviluppato un certo numero di petali di fiori grandi e festonati. Il principale centro di selezione della clitoria è alle Hawaii. Ciò che è interessante è che quasi in tutto il mondo, i selezionatori di piante femminili sono responsabili della sua selezione. Strana coincidenza, vero?

È anche interessante notare che questa pianta non si chiama così in tutti i paesi. Per esempio, il nome comune di questo fiore in Germania è fiore vergognoso (“Schamblume”). È interessante, perché i tedeschi hanno scelto proprio questo nome? 🙂


No more posts
No more posts