Perché Nikola Tesla non ha mai cenato?

Perché Nikola Tesla non ha mai cenato?

Associamo il nome di questo scienziato eccezionale principalmente alle sue invenzioni. E solo poche persone sanno che Tesla sognava di vivere 140 anni e sviluppò persino un sistema speciale di alimentazione per prolungare la vita.

Oltre ad essere casto per tutta la vita e a non farsi coinvolgere dalle donne, Tesla era anche attento al cibo che mangiava nel suo stomaco. Diceva che una corretta alimentazione influiva direttamente sul pieno funzionamento del cervello.

Nel 1933, all’età di 77 anni, Tesla rilasciò un’intervista al New York Times in cui parlò delle sue abitudini che lo aiutavano a mantenersi in forma. L’inventore cercava di muoversi molto, poiché sapeva che l’attività fisica aiuta il corpo a rimuovere le tossine e i veleni accumulati. Ogni giorno Tesla camminava per 16 chilometri e nuotava molto.

Inoltre non mangiava quasi mai carne o cibi che causano la formazione di un ambiente acido nello stomaco, acidificando il corpo. Nikola Tesla capiva l’importanza del consumo regolare di verdure e a volte includeva il pesce nella sua dieta – aiutava il suo cervello a lavorare meglio.

Inoltre stringeva e scioglieva i pollici 100 volte al giorno prima di andare a letto. Lo scrittore Mark Seifer, in una conversazione con cui Tesla disse che questo esercizio aiutava a stimolare le sue cellule cerebrali, ce ne parlò all’epoca. I contemporanei dicevano che anche all’età di 80 anni, Tesla era in forma, snello e non aveva quasi rughe!

Perché Nikola Tesla non ha mai cenato?

Ecco come appariva Nikola Tesla negli ultimi anni della sua vita. Fonte della foto: www.blog.usejournal.com.

Tesla affermava che attraverso una corretta alimentazione, una persona poteva vivere più di 100 anni. Ci teneva così tanto al cibo che componeva il suo menu e lo dava ai cuochi degli hotel dove alloggiava.

“Il corpo umano è una macchina”, ha dichiarato l’inventore. “Ecco perché ha bisogno di essere curato e tenuto pulito. Il corpo come una macchina deve ricevere la migliore nutrizione/lubrificazione. Cerco di regolare la mia “macchina” secondo i principi scientifici e le leggi del pianeta su cui viviamo”.

Fin da giovane Tesla studiò varie teorie sulla nutrizione e giunse alla conclusione che il cibo doveva essere masticato a lungo e a fondo piuttosto che ingoiato a pezzi. Scoprì anche che le zuppe di verdure, i cereali e il latte facevano bene allo stomaco.

E Tesla non ha mai cenato; mangiava solo due volte al giorno: al mattino e alle 7 di sera.

“Il pranzo è superfluo perché il corpo non ha il tempo di digerire il cibo che riceve a colazione”, ha detto Tesla. “È meglio mangiare burro e cibi densi di calorie a colazione per darti energia per la giornata, e mangiare cibi proteici, come albumi d’uovo, ricotta o formaggio semplice, la sera”.

Tesla consigliava di evitare cibi come fagioli, acetosa e lenticchie che contengono acido urico. Credeva che potesse causare malattie come i reumatismi e la pressione alta.

Perché Nikola Tesla non ha mai cenato?

Nikola Tesla sulla spiaggia. Fonte della foto: www.faena.com.

Tutte queste regole hanno aiutato Nikola a rimanere in salute anche in età avanzata? Probabilmente sì. Tuttavia, le molte diete alla fine della sua vita hanno fatto apparire Tesla piuttosto magro, il che ha dato origine a voci che lo scienziato stava morendo di fame. Ma non era questo il caso. Continuò a lavorare e inventare fino alla sua morte.

All’età di 81 anni, cadde mentre attraversava la strada e cercando di schivare una macchina, si ruppe diverse costole, ma non andò dai medici. Presto lo scienziato si ammalò di polmonite, ma Nikola si riprese da solo.

Morì a 86 anni, presumibilmente a causa di un coagulo di sangue rotto. La medicina dell’epoca non riuscì a stabilire la causa esatta della morte di Tesla.


No more posts
No more posts