Sulla modellazione del futuro. O come la gente del 1899 immaginava la nostra vita negli anni 2000

Sulla modellazione del futuro. O come la gente del 1899 immaginava la nostra vita negli anni 2000

Immaginate se vi venisse chiesto di immaginare cosa aspetta la gente tra 100 anni, nell’anno 2121. E non si tratta di esplorazione spaziale, ma della vita quotidiana e dei compiti di tutti i giorni. Come passiamo il nostro tempo libero, cosa abbiamo in cucina, come ci muoviamo, quando usciamo e così via.

Il compito è più complicato di quanto sembri a prima vista. Così non è stato facile per gli artisti che hanno vissuto all’incrocio tra il diciannovesimo e il ventesimo secolo ritrarre il nostro presente. Quello che hanno realizzato è allo stesso tempo dolce, ingenuo e divertente.

Sulla modellazione del futuro. O come la gente del 1899 immaginava la nostra vita negli anni 2000

La polizia insegue il criminale. Illustrazione Fonte – qui (e oltre) è un dominio pubblico.

Le illustrazioni che vedete in questa pubblicazione sono state disegnate tra il 1899 e il 1901. La serie fantascientifica si chiamava “Nell’anno 2000”. Lo scopo, credo, è chiaro: mostrare come la gente vivrà tra cento anni.

Vari artisti sotto la direzione generale del francese Jean-Marc Cote la disegnarono. All’inizio, misero le interessanti immagini nei pacchetti di sigarette (tali stecche furono aggiunte appositamente per la densità e il peso, e divennero rapidamente oggetti da collezione), e più tardi le pubblicarono come cartoline.

Sulla modellazione del futuro. O come la gente del 1899 immaginava la nostra vita negli anni 2000

È così che i nostri antenati immaginavano il robot delle pulizie.

Gli artisti hanno fatto del loro meglio. Le loro opere nello spirito di Jules Verne puzzano di buona vecchia finzione.

Non a caso, anni dopo, la collezione di carte divenne interessante per il famoso scrittore Isaac Asimov. Le pubblicò come un libro separato, commentando ognuna delle quasi 100 illustrazioni. Oggi, tutte queste immagini sono di dominio pubblico e sono molto interessanti da guardare.

Sulla modellazione del futuro. O come la gente del 1899 immaginava la nostra vita negli anni 2000

Guarda, questo è “whalobus”! Cioè, è un autobus di balene.

Prevedere il futuro è, ovviamente, un compito difficile. Se mostrate ai nostri antenati un moderno robot aspirapolvere, non avrebbero capito a cosa servisse. Ecco perché disegnavano dispositivi di pulizia meccanizzati con scope e spazzole.

E la musica elettronica? I nostri antenati immaginavano che questi robot avrebbero suonato strumenti acustici, sostituendo gli esecutori dal vivo, non capendo come il suono potesse essere sintetizzato.

Sulla modellazione del futuro. O come la gente del 1899 immaginava la nostra vita negli anni 2000

L’orchestra del futuro suona la musica senza musicisti umani.

Tuttavia, se si invita il pubblico a fantasticare sul 2100, sono sicuro che verranno fuori decine di idee! E questo è normale.

Non è passato molto tempo da quando non conoscevamo Internet, o i telefoni cellulari, o gli orologi intelligenti che misuravano la pressione sanguigna e i livelli di ossigeno. La vita sta cambiando rapidamente. Allora diamo un’occhiata alle opere più interessanti della serie “In the year 2000” disegnate più di 100 anni fa e stupiamoci dell’immaginazione dei nostri antenati.

Scuola del futuro

Sulla modellazione del futuro. O come la gente del 1899 immaginava la nostra vita negli anni 2000

Qui non è chiaro cosa l’artista volesse trasmettere. O tutti gli studenti degli anni 2000 indossano sempre le cuffie, o gli si insegna direttamente al cervello attraverso un cavo.

I vigili del fuoco estinguono il fuoco dall’aria volando sulle ali

Sulla modellazione del futuro. O come la gente del 1899 immaginava la nostra vita negli anni 2000

L’idea di attaccare delle ali al corpo umano non è nuova (ci pensò Da Vinci), ma si sgretolava costantemente sui principi della fisica. Qui gli autori hanno deciso che le persone del futuro attaccheranno dei ventilatori ai loro corpi e finalmente si libereranno delle forze di gravità. Tuttavia, è ovvio che i pompieri con tali ali non faranno altro che attizzare ancora di più il fuoco 🙂

I robot tagliano le persone

Sulla modellazione del futuro. O come la gente del 1899 immaginava la nostra vita negli anni 2000

Da un lato è un’idea logica (dopo tutto, tutto nel taglio di capelli è più o meno di routine e il processo è ripetitivo). Tuttavia, gli autori non hanno tenuto conto che la gente va dal barbiere non solo per tagliarsi i capelli, ma anche per comunicare. Forse è per questo che abbiamo ancora più o meno il vecchio modo di fare le cose, senza tutti i tipi di manipolatori meccanici.

Macchine per cucire tute automatiche su misura

Sulla modellazione del futuro. O come la gente del 1899 immaginava la nostra vita negli anni 2000

Ma è un’idea sensata! Solo che è praticamente irrealizzabile. Ma sarebbe fantastico: venire, prendere le misure e avere subito un vestito appena cucito.

Portalettere sugli aerei

Sulla modellazione del futuro. O come la gente del 1899 immaginava la nostra vita negli anni 2000

Oh Dio, come è divertente oggi! 🙂 Se la gente del passato sapesse che la posta cartacea sarebbe stata quasi completamente distrutta dalle e-mail nei nostri anni.

Taxi aereo

Sulla modellazione del futuro. O come la gente del 1899 immaginava la nostra vita negli anni 2000

Ma questa idea non è senza logica. Per essere giusti, quasi tutti i paesi sviluppati stanno pensando di sviluppare oggi delle cabine aeree (solo con cabine senza ali, ovviamente).

La comunicazione video nell’anno 2000

Sulla modellazione del futuro. O come la gente del 1899 immaginava la nostra vita negli anni 2000

E questa è la mia foto preferita. Ogni volta che la vedo, cado a terra ridendo! 🙂

È particolarmente esilarante quando vedo un assistente che spinge dei pedali e non sa cosa sta facendo con la mano. Forse la gente a cavallo tra il XIX e il XX secolo credeva che la comunicazione attraverso il video sarebbe diventata una tecnologia così sofisticata che sarebbe stata impossibile da fare senza una montagna di attrezzature e un assistente.


No more posts
No more posts