Perché non possiamo mai essere super-efficienti?

Perché non possiamo mai essere super-efficienti?

Un giorno mi sono imbattuto in un titolo ridicolo di un altro “guru del successo”. Si leggeva: “27 migliori pratiche che ti renderanno super-efficiente”. Ho pensato che quel titolo poteva diventare proprio come un vessillo della nevrosi dell’uomo moderno che si guarda intorno, vede come sono super-efficienti tutti quelli che lo circondano, ma non osa bere la sua terza tazza di caffè in un’ora. Dopo tutto, non si sa se finirà (con la tachicardia o con la superefficienza, dopo tutto).

Lasciamo da parte le 27 buone pratiche. E rivolgiamoci ai veri professionisti delle capacità umane: i medici. Così secondo i neurologi:

Non esiste una cosa come la superefficienza in natura. È un mito.

In effetti, alcune persone possono occasionalmente esibire abilità potenziate, tuttavia:

  1. prima di tutto, è un fenomeno temporaneo;
  2. in secondo luogo, è associato a problemi di salute.

Ci sono sintomi di disturbo affettivo bipolare (quando il paziente non dorme per tre notti di seguito e non riesce a concentrarsi su nulla, spende soldi come una mitragliatrice e fontane di idee). Il bipolare è una malattia seria e senza trattamento finisce male per il paziente.

Ci sono sintomi di disturbo d’ansia (quando l’ansia è leggermente ridotta da un infinito “movimento browniano”). Una tale persona è irrequieta e piuttosto noiosa. C’è la privazione cronica del sonno e lo stress cronico (quando uno stacanovista compra ore extra al prezzo della sua salute). Infine, c’è la bugia di successo sui social media che è facile saltare le capacità del proprio sistema nervoso. Tuttavia, questo è solo un desiderio di attirare un pubblico, niente di più.

Cioè, dal punto di vista della medicina, NON esiste il termine “superefficienza”! È tutto inventato dai responsabili delle risorse umane, dai marketer, dai farmacisti e dai blogger. Ma ci sono malattie molto reali dovute al superlavoro e persino morti sul lavoro.

Ma cosa fare se non si sogna la superproduttività, ma si vuole solo lavorare per un’ora o due senza distrazioni, noia, irritazione, stanchezza e altri sentimenti negativi?

Perché non possiamo mai essere super-efficienti?

È qui che uno stato di flusso può aiutare. È una sensazione in cui ci si sente come se si fosse persi nel tempo, sperimentando un sollevamento mentale senza precedenti combinato con un’alta concentrazione su qualche compito. Per entrare nel flusso, dobbiamo influenzare i fattori che ci impediscono di concentrarci.

Cosa ostacola la nostra efficacia?

Di regola, non possiamo raggiungere un’alta efficienza e produttività per i seguenti motivi:

  1. I nostri figli;
  2. Perdita di tempo (TV, reti sociali, ecc.);
  3. Mancanza di un piano chiaro;
  4. Irrealtà di scopo;
  5. Mancanza di concentrazione.

Diamo un’occhiata al perché esattamente queste cose influenzano la nostra efficacia.

I nostri figli

I bambini sono il fattore più prosaico e, ahimè, il più frequente che impedisce di portare a termine il compito in questione in modo rapido, efficiente e piacevole.

Perché non possiamo mai essere super-efficienti?

I bambini “pendono” dalla mamma mentre lei cerca di finire il suo rapporto. I bambini distraggono papà dal suo portatile, chiedendogli come fare i compiti. In dieci minuti, i bambini carini sono capaci di chiedere il latte, una maglietta nuova, far cadere un vaso di fiori e fare altre cinque cose, le cui conseguenze mamma o papà dovranno affrontare per due ore (lasciando un rapporto incompleto).

No, non stiamo dicendo che avere figli è un male. Al contrario, la famiglia e i figli sono la motivazione più forte. Tuttavia, la convinzione diffusa che con i figli si possa gestire tutto (che si possa costruire una carriera di successo, che si possano costruire legami sociali, e allo stesso tempo essere sportivi e belli) è un mito! Tutto perché i bambini (e la loro educazione) occupano una quantità MOLTO grande del nostro tempo.

Quindi cosa fare in questa situazione? Cosa fare se sei una mamma o un papà di un bambino piccolo? Ahimè, non c’è una soluzione giusta. O ti concentri completamente sul bambino (e dimentichi i tuoi affari, la tua carriera), o sposti la tua attenzione sui compiti importanti per te stesso, e il bambino è impegnato in un asilo, con la tata o la nonna.

Perdita di tempo (TV, social network, ecc.)

Non c’è niente di male a guardare la TV, i serial o a navigare sui social media. Tranne che per un MA: “Bruciano il tuo tempo senza dare nulla in cambio”.

Perché non possiamo mai essere super-efficienti?

Certo, alcuni diranno che si sono divertiti con le battute dello show o che sono entrati nel buon umore guardando le clip su TikTok e ora possono lavorare meglio. È un’auto-illusione. State solo sprecando il vostro tempo che avrebbe potuto essere speso lavorando o facendo qualcosa di utile (come pulire la casa o l’auto-educazione).

Ricordate: I social media rubano il tuo tempo di lavoro e la televisione ruba il tuo tempo personale.

Sia la televisione che i social media sono progettati per una sola cosa: mostrarvi pubblicità. Ecco perché è estremamente raro trovarvi informazioni veramente utili. Il più delle volte i social network ti aiutano a raggiungere uno stato di “mente scimmiesca” che vaga da un fatto all’altro, fissandosi su nulla e non producendo nulla di nuovo.

Mancanza di un piano chiaro

Sforzarsi di raggiungere qualcosa senza un piano equivale a sparare in tutte le direzioni a caso. Ecco perché si dovrebbe avere un piano chiaro per tutto, con una scadenza per i compiti e le azioni necessarie.

I nostri obiettivi si trasformano in risultati agendo, non sognando di raggiungerli.

Per obiettivi semplici, puoi limitarti a una lista di controllo, dove puoi prescrivere la sequenza e la frequenza delle azioni. Nel caso di una ragazza che vuole perdere peso, si tratta di jogging quotidiano, andare in palestra due volte a settimana, un menu speciale senza dolci e farina.

È impossibile essere in uno stato di flusso per ventiquattro ore di seguito. Ma trenta minuti vanno bene. Che cosa significa? Prova a svolgere un compito con un timer, dandoti una piccola quantità di tempo, e poi cambia l’attività. Questo vi aiuterà a rimanere concentrati e a non soffrire dell’ansia di dover fare una certa cosa per molto tempo.

Perché non possiamo mai essere super-efficienti?

Irrealtà dello scopo

Qui sta la trappola psicologica della nostra mente: Se il compito è facile, vi annoierete. E se il compito è troppo difficile o vi sembrerà irrealizzabile, il che significa che farete ogni sforzo per rimandarlo a dopo.

Quindi cosa fare in questa situazione? Se sentite di avere un compito impossibile, suddividetelo nel numero necessario di piccoli compiti che non vi sembrino più impossibili.

Mancanza di concentrazione

Anche se voler avere successo ovunque sembra il modo più semplice per raggiungere la super-efficienza, è una decisione sbagliata. Solo poche persone possono vantare la mentalità multitasking di Napoleone. Se non hai queste capacità, è probabile che tu fallisca.

Se ti poni troppi compiti contemporaneamente, questo interferisce con la tua concentrazione, diventi rapidamente sovraccarico e più smemorato e distratto. Di conseguenza, nessuno dei compiti che ti sei prefissato sarà completato bene e in tempo. E, naturalmente, qualsiasi super-efficienza di tale lavoro è fuori questione.

Perché non possiamo mai essere super-efficienti?

Quindi, come lavorare in modo efficiente con più compiti contemporaneamente (in modalità multitasking)? Il modo migliore è farlo in ordine.

Se stai scrivendo un rapporto, allora stai scrivendo un rapporto. Se stai chiamando i clienti, non stai facendo delle scartoffie. Non stai rispondendo al tuo amico in un instant messenger, non sei distratto dall’aiutare tuo figlio con i compiti, non stai innaffiando i fiori, e non stai pensando alle notizie o ai destini del mondo.

Qual è la linea di fondo?

Ahimè, non esistono ricette per la superefficacia o pillole simili. E se esistono, sono semplicemente doping, che inevitabilmente peggiorerà la vostra salute e le relazioni con i vostri cari.

Perché la superefficienza non può essere in natura? Ci sono due tipi di atleti nello sport: i velocisti e gli stayers. I primi corrono più velocemente dei secondi, ma si esauriscono rapidamente, mentre i secondi corrono più lontano e più a lungo. Nel frattempo, come dimostra l’esperienza di vita: il più grande successo nella vita che viene a stayers, a quelle persone che lungo e persistente va al suo obiettivo. Quindi il modo migliore per diventare super-efficiente non è correre avanti a tutti, è quello di concentrarsi completamente sui vostri sogni.

Se non avete un super-obiettivo, non fatevi prendere dalla super-efficienza e dalla produttività. Vivi la tua vita per divertimento, inizia a fare qualcosa (preferibilmente qualcosa che ti porta gioia). Allora uno stato di concentrazione su qualcosa, uno stato di flusso non tarderà ad arrivare. Dopo tutto, è un’opzione incorporata della tua psiche, che non viene necessariamente stimolata dai webinar di qualcuno.


No more posts
No more posts