Le regole di vita di Vito Corleone

Le regole di vita di Vito Corleone

Don Vito Corleone (28 aprile 1891 – 29 luglio 1955), soprannominato “Il Padrino”, è stato il protagonista principale del romanzo di Mario Puzo The Godfather e del film di Francis Ford Coppola basato su di esso. Era a capo di uno dei clan più potenti della mafia italo-americana, la famiglia Corleone.

Vito era conosciuto come un uomo molto leale e generoso con i suoi amici e alleati, ma sempre pronto a vendicarsi se tradito. Era anche un padre e un marito molto amorevole e premuroso per la sua famiglia. Avendo perso tutta la sua famiglia da bambino a causa di forze esterne, Vito apprezzava la famiglia sopra ogni cosa, e dato che durante la sua fuga dalla Sicilia era sopravvissuto grazie alla gentilezza degli sconosciuti, considerava l’amicizia e la buona volontà importanti quasi quanto la famiglia.

Il prototipo di Vito Corleone è uno dei personaggi più suggestivi e famosi di un uomo forte nel mondo. Questo è in gran parte dovuto al successo del film di Francis Ford Coppola The Godfather, che ha vinto numerosi premi Oscar e, nonostante abbia quasi 50 anni, è ancora uno dei film più popolari al mondo.

Diamo un’occhiata a quali sono i principi e le regole della vita di Don Corleone:

  1. Il primo dovere dell’uomo è quello di rimanere in vita. E poi viene quello che la gente chiama onore;
  2. Se mostri generosità, dai a questa generosità un tocco personale;
  3. Il giorno del matrimonio di sua figlia, nessun siciliano può rifiutare una richiesta. E nessun siciliano perderebbe un’occasione del genere;
  4. Se un uomo non è diventato un vero padre per i suoi figli, non è un uomo;
  5. L’amicizia è tutto. L’amicizia è più grande del talento. Più forte di qualsiasi governo. L’amicizia significa solo un po’ meno della famiglia. Non dimenticarlo mai;
  6. Tutti abbiamo qualcosa da dire sulle nostre disgrazie. Non ho intenzione di farlo;
  7. Sono spesso portato ad armeggiare in giardino. Mi calma i pensieri. Meglio fare il vino fatto in casa quando i grappoli sono versati che preoccuparsi invano;
  8. Se sei di fronte a un uomo d’affari fagli un’offerta che non può rifiutare;
  9. Sono una persona superstiziosa, mi vergogno ad ammetterlo, ma cosa posso fare?
  10. Un uomo di legge con una valigetta saccheggerà più di cento ignoranti con le mitragliatrici;
  11. Mai arrabbiarsi, mai minacciare, e far ragionare una persona. L’arte principale per mantenere l’autocontrollo è di non ignorare né gli insulti né le minacce e di porgere la guancia sinistra quando si è schiaffeggiati sulla destra;
  12. Alcuni debiti diventano così grandi che possono spezzare anche la forza più forte;
  13. Niente mi è così estraneo in questa vita come la negligenza. Le donne e i bambini possono permettersi di vivere senza pensieri, ma gli uomini no;
  14. Non puoi dire “no” alle persone che ami, almeno non spesso. Questo è il segreto. Quando dovete farlo, il vostro “no” dovrebbe suonare come un “sì”. Oppure fai in modo che siano loro stessi a dire “no”. E non risparmiare tempo e sforzi;
  15. Gli incidenti non accadono a coloro che prendono gli incidenti come insulti personali;
  16. Cosa succederebbe sulla terra se la gente, contro ogni ragione, fosse interessata solo a regolare i conti tra di loro? Non è questa la maledizione della Sicilia, dove gli uomini sono così impegnati in faide di sangue che non hanno tempo per guadagnare il pane per la famiglia;
  17. Io preferisco essere conservatore e ragionare alla vecchia maniera, piuttosto che rincorrere continuamente tutto ciò che è nuovo;
  18. È sempre meglio se un amico sottovaluta le tue virtù e un nemico esagera i tuoi difetti;
  19. La vendetta è un piatto che ha un sapore migliore quando si raffredda;
  20. Non siamo avvocati che si danno garanzie certificate. Siamo uomini d’onore;
  21. In ogni cosa bisogna sapere quando fermarsi. Se hai superato il limite, preparati alle conseguenze;
  22. Una cosa è il whisky, il gioco d’azzardo, anche le donne. Queste cose si possono fare. È ciò che l’anima richiede a molti e ciò che è proibito dai padri della chiesa e dello stato. Un’altra cosa è la droga;
  23. Chissà se uno dei figli dei miei nipoti diventerà governatore o addirittura presidente – qui in America niente è impossibile;
  24. La vita è bella. E questo è tutto quello che c’è da sapere;
  25. Se fossi onnipotente, mostrerei più misericordia di Dio.

No more posts
No more posts