7 modi per smettere di rovinarsi la vita

7 modi per smettere di rovinarsi la vita

A volte siamo noi stessi a ostacolare la nostra felicità. Mettiamo degli ostacoli sulla strada dei nostri obiettivi e dei nostri sogni, roviniamo le relazioni con i nostri cari, ci crogioliamo nell’autocommiserazione per anni invece di andare avanti. Il comportamento autodistruttivo diventa un’abitudine. E alla fine della giornata, ci guardiamo indietro e ci rendiamo conto con amarezza che la vita non era come volevamo che fosse.

Per evitare i rimpianti più profondi in futuro, bisogna smettere di farsi del male adesso. In un libro “Get Out of Your Own Way: Overcoming Self-Defeating Behavior” lo psichiatra Mark Goulston discute i diversi tipi di auto-sabotaggio e come cambiare i comportamenti distruttivi.

Ecco cosa consiglia Goulston.

1. Non aspettare che sia troppo tardi

Se continuate a vivere la vostra vita così com’è ora, di cosa vi pentirete quando avrete ottant’anni? Immagina di aver raggiunto quell’età. Quali cose importanti non sono state completate? Diciamo che non avete avuto il tempo di riconciliarvi con vostro padre o di rinnovare una vecchia amicizia. Vi siete persi i momenti salienti della vita dei vostri figli. Non avete viaggiato abbastanza. Non sei mai arrivato ai libri che volevi leggere.

Chiediti: cosa ti servirebbe per sentire che hai vissuto una vita degna e significativa?

Spesso le persone spingono fuori dalla loro coscienza ciò che è veramente importante per loro, per non disturbare lo status quo. Ma sappiate questo: se seguite questa strada, sarete poi colpiti da terribili rimpianti. E, molto probabilmente, sarà troppo tardi per cambiare qualcosa.

7 modi per smettere di rovinarsi la vita

Come risolvere questo problema? Pensa a cosa puoi iniziare a fare diversamente da oggi per affrontare il tuo ottantesimo compleanno come vorresti che fosse. Inizia a fare queste cose.

2. Non aver paura di rischiare

Molte persone evitano deliberatamente di correre rischi in tutto. Sfortunatamente, questo è il modo migliore per vivere la vita da “musi grigi”.

Quindi dovete correre dei rischi nella vita. Non prendetelo come un invito ad essere sconsiderati. In alcune situazioni è davvero meglio non correre rischi, ma questo non significa che si debba essere sempre prudenti in tutte le circostanze.

Se, mentre cammini per strada, continui a guardarti sotto i piedi, evitando diligentemente ogni buca e ogni dosso, finirai per andare nella direzione sbagliata. A volte è necessario distogliere lo sguardo da terra per non perdere la direzione.

E così è nella vita. La via sicura non è sempre quella giusta. Non importa quanto sia spaventoso, ogni tanto bisogna correre un rischio e andare avanti a tutta velocità, senza perdere di vista i propri obiettivi principali.

Muoviti dove vanno i tuoi occhi. Non devi guardare sempre sotto i tuoi piedi. Sì, inciamperai e persino cadrai, ma almeno cercherai di realizzare i tuoi sogni e potrai assaporare la vita in tutta la sua diversità.

7 modi per smettere di rovinarsi la vita

Pensate se avete dei desideri non realizzati. Per esempio, vorresti cambiare carriera, trasferirti in un’altra città o creare una famiglia, ma non riesci a decidere un passo così serio. Valuta adeguatamente e praticamente cosa puoi fare ora per avvicinarti a ciò che sogni.

3. Evitare la ribellione per il gusto di ribellarsi

Non ci piace essere messi sotto pressione perché vogliamo essere responsabili della nostra vita. È un desiderio naturale. Ma la ribellione per il gusto di ribellarsi è una strada che non porta da nessuna parte.

Affermando ferocemente la propria indipendenza, ci si può inavvertitamente danneggiare.

Un esempio tipico: i genitori insistono che la loro figlia finisca la scuola di specializzazione. Dentro di lei, tutto grida: “Non ditemi cosa fare!”. – e lei abbandona l’università, anche se in fondo voleva continuare gli studi.

Nel rifiutare il piano di qualcun altro, considera se ti stai ribellando anche a te stesso.

7 modi per smettere di rovinarsi la vita

Questo comportamento non è caratteristico solo dei bambini. Ci sono momenti in cui mariti e mogli si ribellano alle loro metà prepotenti. Oppure i soci d’affari si ribellano alle richieste dell’altro a scapito dei profitti dell’azienda.

Per non trovarsi in una situazione del genere, devi capire che sei tu a scegliere la tua strada, e non solo a sottometterti alla volontà degli altri. Se qualcuno ti mette pressione per fare qualcosa, fermati e chiediti quanto siano giuste e ragionevoli queste richieste. Le tue aspirazioni corrispondono alle aspettative della persona? Se è così, accetta di fare ciò che ti consigliano.

4. Essere realistici

Non c’è niente di male nel pensare in grande e nel porsi obiettivi difficili da raggiungere. Ma le vostre aspettative dovrebbero sempre essere realistiche.

Quando le possibilità di successo sono scarse, non si dovrebbe affrontare il caso con l’atteggiamento “Devo assolutamente realizzarlo!”. È meglio pensare che sia solo un desiderio che potrebbe non avverarsi. In questo caso, il fallimento non vi metterà “fuori gioco”.

Non lasciate che i pensieri di desiderio offuschino il vostro ragionamento.

7 modi per smettere di rovinarsi la vita

Se sogni di raggiungere qualcosa di grandioso (per esempio, diventare una star di Hollywood), non trasformare ciò che vuoi in qualcosa di assolutamente necessario. Altrimenti, si rischia di spendere troppo tempo ed energia in fantasie irrealistiche, per poi cadere in depressione.

Come fai a sapere se il tuo obiettivo di vita è realistico? È facile se segui queste raccomandazioni:

  1. Chiediti se quello che vuoi potrebbe mai accadere davvero. Qual è la probabilità che accada?
  2. Fai una lista di tutto ciò di cui hai bisogno per raggiungere quell’obiettivo;
  3. Valuta il tuo obiettivo su una scala da 1 a 10, dove 1 è completamente irrealistico e 10 è completamente realistico. Più basso è il punteggio, più importante è avere un piano d’azione in caso di fallimento;
  4. Fissare una barra di aspettative: “Voglio averlo”, “Ne ho bisogno” o “Devo assolutamente averlo” a seconda del realismo dell’obiettivo.

5. Usa l’invidia a tuo vantaggio

L’invidia può essere molto distruttiva. È devastante e ci fa sentire privati. Inoltre, è sempre seguita dalla vergogna: odiamo pensare di essere incapaci di gioire dei successi degli altri.

7 modi per smettere di rovinarsi la vita

Ma l’invidia può anche essere motivante. Vi porterà molto avanti se intraprenderete azioni costruttive invece di lamentarvi della vostra sorte. Quando conosci meglio la persona, inizi a pensare non “vorrei poterlo fare”, ma “potrei farlo anch’io”.

Questi semplici passi ti aiuteranno a sbarazzarti degli atteggiamenti negativi e a indirizzare l’invidia nella giusta direzione:

  1. Cerca di imparare il più possibile sulla persona che invidi. Cerca di comunicare più spesso con quella persona. Potreste scoprire che non merita l’invidia tanto quanto immaginavate. Potresti scoprire che anche i fortunati hanno difetti, mancanze e debolezze;
  2. Liberatevi dell’ostilità nei vostri pensieri. Smettete di desiderare che l’oggetto della vostra invidia non abbia quello che sognate. Allora potrai facilmente passare al livello successivo, l’ammirazione. Imparate ad ammirare i successi degli altri senza attribuire tutto ai vostri fallimenti;
  3. Puoi passare dall’ammirazione all’imitazione. La persona che invidi ha abilità, formazione o qualità personali che potresti acquisire o sviluppare? Dovresti adottare i loro valori o copiare il loro programma?
  4. Vai così!

6. Smettila di dispiacerti per te stesso

Tensione in famiglia, solitudine, instabilità finanziaria, cattive condizioni di vita, malattia di una persona cara, insoddisfazione del proprio aspetto – tutto può essere un motivo per autocommiserarsi.

Certo, non sempre le cose vanno come vorremmo. Ma questo non significa che bisogna lamentarsi sempre del proprio destino. Compiangendoti, sprechi energia che altrimenti potrebbe essere usata per dare una svolta alla tua vita e cambiarla in meglio.

Facendo leva sulla sensazione di impotenza, ti privi della speranza.

7 modi per smettere di rovinarsi la vita

Quindi non cedere all’atteggiamento “oh guai a me!”. Cercate invece di vedere il bene nella vostra vita. Lascia che il bicchiere sia mezzo pieno. Poi pensa a cosa puoi fare per risolvere il problema che ti preoccupa e assicurarti un futuro migliore.

Come si fa a sbarazzarsi dei sentimenti di dispiacere per se stessi? Fai una lista di tutto ciò che nella tua vita ti fa sentire grato. Se possibile, unisciti a un gruppo di sostegno composto da persone che hanno le tue stesse ragioni per dispiacersi. Cerca una comunità orientata alla soluzione, dove i membri non solo condividono il loro dolore, ma discutono anche di speranze e progetti.

7. Non arrendersi troppo in fretta

Alcune persone accettano con entusiasmo ogni nuovo compito, ma una volta che è il momento di un lavoro di routine, si sentono frustrate e abbandonano. Tuttavia, il successo raramente arriva a coloro che non sono disposti a sopportare la parte noiosa e noiosa del processo. È impossibile ottenere qualcosa di valido senza perseveranza.

La noia non è l’unica ragione per cui ci arrendiamo troppo presto. A volte le cose nella nostra vita, sia il lavoro che il matrimonio, si rivelano più difficili del previsto, così alcuni di noi decidono che “il gioco non vale le candele”.

L’abitudine di rinunciare troppo presto è un tipo di comportamento autodistruttivo. Le persone che lo fanno non raggiungono i loro obiettivi. Inoltre, perdono credibilità agli occhi degli altri, e alla fine anche ai propri.

Molto spesso le persone si rifiutano di andare oltre e fanno lo sforzo a pochi passi dal successo.

7 modi per smettere di rovinarsi la vita

Naturalmente, ci sono momenti in cui nessuna quantità di sforzo salverà un progetto d’affari o una relazione. Forse è davvero necessario rompere un matrimonio infelice o lasciare un lavoro poco promettente. Ma è importante capire la differenza tra arrendersi troppo in fretta e prendere una decisione ragionevole per evitare ulteriori perdite.

Per fare la scelta giusta, pensate a quale tipo di comportamento è più caratteristico di voi: rinunciare troppo presto o, al contrario, persistere in qualcosa che avrebbe dovuto essere fermato molto tempo fa? Poi chiediti se hai esplorato tutte le opzioni disponibili, raccolto tutte le informazioni di cui hai bisogno e chiesto tutto l’aiuto necessario prima di rinunciare a qualcosa. Se non l’avete fatto, probabilmente vale ancora la pena di lottare.

Infine, valutate onestamente la portata della vostra frustrazione e infelicità. Troppa e troppo a lungo insoddisfazione, malinconia o depressione indicano che il cambiamento è atteso da tempo. Se le cose non vanno così male, potrebbe essere troppo presto per rinunciare all’impresa.

Si può imparare di più su come liberarsi di un comportamento autodistruttivo leggendo il libro “Get Out of Your Own Way: Overcoming Self-Defeating Behavior”.

7 modi per smettere di rovinarsi la vita


No more posts
No more posts